Blog Evoluzione InStudio

PROTESI ALL’ANCA CON ACCESSO ANTERIORE

protesi all anca accesso anteriore evoluzione in studio

Quando è necessario ricorrere alla chirurgia e i vantaggi dell’intervento con accesso anteriore.

 

L’articolazione dell’anca ha il compito di sopportare il carico maggiore del nostro corpo fungendo da raccordo tra il bacino e la gamba, Le patologie che la colpiscono sono particolarmente dolorose e invalidanti tanto da causare un’impossibilità nel condurre una vita normale nei pazienti affetti.

La protesi all’anca è uno degli interventi più comuni nell’ ambito della chirurgia ortopedica ed è una pratica che vanta un altissimo livello di riuscita.

Quando è necessario intervenire con una protesi all’anca?

Le patologie dell’anca che rendono indispensabile l’intervento di protesi in maniera più frequente possono essere:

  • Artrosi primitiva o dell’età avanzata: si presenta comunemente in pazienti con precedenti familiari, dopo i 50 anni.
  • Artrosi secondaria: causata da malattie in età infantile o da traumi che alterano la congruenza articolare, si presenta in età precoce.
  • Malattie sistemiche:ad esempio nei soggetti affetti da artrite reumatoide, una malattia infiammatoria sistemica colpevole dell’usura e la deformazione delle superfici articolari
  • Osteonecrosi: può essere conseguenza di traumi pregressi o legata a prolungati trattamenti con cortisone.

Quali sono i vantaggi della tecnica con accesso anteriore?

Tra le tecniche chirurgiche di protesi d’anca la più moderna è quella con accesso anteriore (via anteriore diretta o D.A.A. Direct Anterior Approach).

I due motivi principali per cui si distingue la tecnica anteriore, rispetto alle tecniche tradizionali sono un’incisione più piccola e un minor danno dei tessuti tendineo muscolari.

Spieghiamo questi due punti fondamentali:

Per la via anteriore diretta è necessaria un’incisione molto più piccola rispetto alle tecniche tradizionali, circa 8-10 cm.

Ne consegue un miglior risultato chirurgico, una riduzione della reazione cicatriziale dei tessuti oltre che una riduzione della perdita ematica. Questo facilita i processi riparativi tessutale la riabilitazione post-chirurgica.

Ovviamente essendo la cicatrice molto più piccola, anche l’aspetto estetico ne risulta favorito.

Il vantaggio più importante è però il risparmio dei tessuti profondi. Infatti nelle tecniche tradizionali il chirurgo recide i muscoli attorno all’articolazione per arrivare alla componente ossea dove andrà impiantata poi la protesi. Con l’accesso anteriore invece si entra tra le masse muscolari, che in questa zona sono minori e di minor spessore, e si arriva alla zona articolare senza tagliare i fasci muscolo tendinei (ma passandoci in mezzo).

Da qui si capisce come oltre ad avere una minor invasività chirurgica, si avrà anche un miglior recupero, con una riabilitazione immediata e più veloce e la stabilita dell’articolazione (e della protesi stessa) sarà fin da subito migliore.

Quindi l’accesso anteriore per l’intervento di protesi d’anca ha i seguenti vantaggi:

  • riduzione del dolore post-operatorio (i muscoli non vengono sezionati)
  • riduzione della zoppia e della limitazione funzionale nelle prime fasi post-operatorie
  • riduzione del rischio di lussazione della protesi (i muscoli risparmiati dal taglio garantiscono maggior stabilità)
  • minor perdita ematica
  • cicatrice cutanea ridotta, con minor rischio di aderenze post chirurgiche
  • ripresa funzionale più rapida, riabilitazione più breve
  • maggior indipendenza fin dai primi giorni dopo l’intervento
  • degenza ospedaliera breve
  • minor impatto estetico della cicatrice

                                                                                                                                                                              

Il nostro Staff ortopedico e riabilitativo opera già da anni nella protesica dell’anca con accesso anteriore con notevoli risultati sia nella parte chirurgica che in quella riabilitativa.

Contattaci per maggiori informazioni:

Evoluzione InStudio

Via C. Collodi 7/d       Tel. 349.2827958        

logo evoluzione in studio
Evoluzione InStudios.r.l.s
Sede Legale Via collodi 7/d
06012 Città di Castello (PG)
P.IVA: 03570840504 | REA 298912
Pec: evoluzioneinstudio@pec.it

Per iniziare una conversazione cliccare su "Start"

Contatti

Telefono: +39 349 282 7958
Invia e-mail
Orari:
tutti i giorni dalle 08:00 alle 20:00
Sabato su appuntamento

Seguici anche su:


Info Privacy & Cookie Policy (GDPR)
Resp. trattamento dati personali Daniela Lauteri
Amministrazione

Copyright © 2022 Evoluzione InStudio.

Design & Development By Maspoint.it

Search

+880 322448500 Beverly Boulevard Los Angeles